Site Overlay

Otoprotettori per il lavoro

Protezioni acustiche professionali

Una nuova generazione di otoprotettori per il lavoro

Finalmente l'eccessiva attenuazione rimane solo una cosa del passato. Grazie alle caratteristiche di questi speciali dispositivi di protezione individuale non sarà più necessario rimuovere gli otoprotettori per parlare con i vostri colleghi.

I rumori nell'ambiente di lavoro e i segnali acustici di avvertimento e sicurezza resteranno perfettamente udibili. Questi fantastici otoprotettori per il lavoro sono appositamente pensati anche per garantire un confort assoluto!

Il segreto degli otoprotettori per il lavoro è il filtro brevettato contenuto al loro interno. Il filtro non modifica le caratteristiche sonore del rumore stesso poichè l'attenuazione alle varie frequenze è sempre costante. Queste proprietà rendono questo prodotto unico e finalmente potrete utilizzarlo senza alcun fastidio nel vostro luogo di lavoro come dispositivo di protezione efficace e confortevole.

Le versione standard di questa serie di otoprotettori è trasparente.

Perchè scegliere questi otoprotettori:

  • non attenuano troppo i suoni;
  • non causano nessuna pressione nell'orecchio;
  • possono essere indossati anche durante le conversazioni;
  • lasciano udibili i segnali acustici di avvertimento;
  • non è necessario rimuoverli per comunicare (telefono, radio, etc.);
  • non isolano chi li indossa;
  • consentono la ventilazione del condotto uditivo;
  • non si protraggono oltre l'orecchio eliminando il rischio di rimanere agganciati agli oggetti;
  • sono costruiti con materiale estremamente morbido per garantirne un uso prolungato senza fastidi;
  • facili da inserire e rimuovere.

Come scegliere il giusto dispositivo di protezione dell’udito?

Nella scelta della protezione per l’udito si devono considerare i seguenti punti:

  • Misurare l’inquinamento acustico sul posto di lavoro.
  • Prestare attenzione alle preferenze individuali per garantire la massima comodità durante l’utilizzo.
  • Prestare attenzione al valore SNR delle protezioni per l’udito (questo valore indica in che misura la protezione riesce a diminuire il livello di rumorosità prevalente).
  • Qualora si conosca la frequenza precisa, si consiglia di scegliere la protezione per l’udito in base al valore della stessa: H (alta frequenza), M (media frequenza) o L (bassa frequenza). Nella maggior parte delle lavorazioni industriali prevale un livello sonoro a media frequenza.
  • Scegliere un isolamento acustico non troppo elevato (con un livello di rumorosità residuo inferiore a 70 dB si va incontro ad una sovraprotezione, che può causare problemi nella comprensione e portare a una sensazione di isolamento).
  • Il livello di rumorosità residuo deve rimanere tra i 70 e gli 80 dB.

Sei un'azienda?

Offriamo un servizio ad hoc per la fornitura di otoprotettori adatti agli ambienti di lavoro rumorosi. Se rappresenti un'azienda richiedi un preventivo, un nostro referente commerciale ti invierà un'offerta su misura.

Pur essendo permanente ed irreversibile, la perdita dell’udito provocata dal rumore può essere totalmente evitata.

Oltre il 29% di tutti i lavoratori è esposto a livelli di rumore pericolosi durante almeno un quarto del proprio orario di lavoro, mentre l’11% vi è esposto costantemente, e questa tendenza è purtroppo in aumento.

Una protezione acustica su misura si adatta completamente a voi, al vostro udito e alle vostre esigenze specifiche.

La protezione acustica individuale viene creata sulla base di un’impronta del vostro orecchio e si adatta in modo perfetto. Una realizzazione su misura è particolarmente consigliabile se la protezione acustica viene indossata per periodi prolungati: fastidiose lesioni saranno così solo un lontano ricordo.

Otoprotettori per il lavoro

La scelta del DPI può essere effettuata mediante due metodologie:

Metodo HML

Esprime con 3 valori, in dB, l’attenuazione sonora del DPI per le frequenze alte (H), medie (M) e basse (L); il fabbricante ricava questi valori dai valori in banda d’ottava. Estremamente facile e affidabile. HML indica l’attenuazione della protezione acustica dei rumori ad alta, media e bassa frequenza. Per scegliere la protezione acustica giusta occorre soltanto conoscere i livelli di rumore dell’ambiente di lavoro e i valori H, M e L della protezione acustica. I DPI per proteggere l'udito recano una sigla in base alla frequenza che attenuano:

  • L da 65Hz a 250Hz
  • M da 250Hz a 2000Hz
  • H da 2000Hz a 8000Hz

Metodo SNR

Esprime con un solo valore, in dB, l’attenuazione sonora semplificata (Simplified Noise Reduction) del DPI; il fabbricante ricava questo valore dai valori in banda d’ottava. La sigla SNR è accompagnata da un numero che sta ad indicare la maggiore o minore attenuazione offerta dal dispositivo stesso (es. SNR=25).

Gi otoprotettori per il lavoro per risultare idoneo devono abbattere il rumore fino ad arrivare ad una esposizione residua compresa tra 70 e 80 dB(A). Tali valori sono sempre riportati sulle istruzioni delle protezione acustiche, mentre i livelli acustici devono essere misurati.

Per la determinazione dei livelli di esposizione al rumore vengono utilizzati strumenti elettronici denominati fonometri integratori, i quali sono studiati per rendere la risposta dello strumento quanto più simile a quella dell’orecchio umano. Questi strumenti forniscono un dato che viene denominato Livello Sonoro Equivalente (LEQ), un parametro che identifica il grado di emissione della sorgente sonora analizzata. Poiché il dato rilevante ai fini della valutazione del rischio è la durata dell’esposizione, solitamente viene calcolato il Livello di Esposizione Quotidiana Personale al rumore (LEP,d), riferito ad otto ore giornaliere.

Scopri la versione universale senza necessità di effettuare l'impronta! La migliore alternativa ai tappi su misura!